I partner del MAGMA

Il Magma di Follonica ha stipulato convenzioni con altre istituzioni museali della rete del ferro per lavorare alla condivisione delle iniziative e per coordinare competenze, attività ed esposizioni.

Ecomuseo della montagna pistoiese

L’Ecomuseo della Montagna Pistoiese, attivo dal 1990, è un insieme di sei itinerari all’aperto, musei, poli didattici e manufatti storici che permettono di conoscere la Montagna Pistoiese attraverso i segni che il rapporto fra uomo e ambiente ha lasciato durante secoli di storia. Un ambiente essenziale, dove l’acqua e il bosco hanno fornito materia prima ed energia, utilizzata dagli abitanti per impianti produttivi semplici e ingegnosi: ferriere, ghiacciaie, molini.

Il rapporto tra Pistoia e Follonica ha un’estrema rilevanza perché è proprio da Pistoia che arrivarono molti lavoranti che si stabilizzarono a Follonica, creando un processo di migrazione in Maremma. L’Ecomuseo della Montagna Pistoiese ha molti tratti in comune con il Magma Follonica, importanti tracce che la rendono un’esperienza museale sorella.

Sito dell’Ecomuseo    Convenzione (pdf)

Radwerk 4 di Vordernberg (Austria)

Il museo del forno fusorio Radwerk IV in Stiria è uno dei più significativi dell’Austria ed anche uno dei più intatti e meglio conservati edifici di archeologia industriale, con parti ancora funzionanti. Costruito nell’ Ottocento, ha in comune con il forno San Ferdinando di Follonica la tecnologia costruttiva e produttiva e il fatto di essere su una Strada Europea del ferro che, partendo dall’isola d’Elba e da Follonica sul continente arriva, passando per Austria, Germania e Repubblica Ceca, fino in Svezia.

Il protocollo d’intesa fra Magma e Radwerk 4 è stato stipulato nell’aprile 2015.

Sito del Radwerk 4 (in tedesco)    Convenzione (pdf)    Übereinkommen (pdf)

Sistema Museale di Valle Trompia (Tavernole, BS)

Furono i maestri di forno bresciani a portare le nuove tecniche fusorie in Toscana e in Maremma nella metà del Cinquecento. Con il museo di Tavernole è stato firmato un documento per consolidare un rapporto di collaborazione scientifica e comunicazione comune, finalizzato anche alla creazione di una “Rete del ferro” interregionale ed europea.

Pagina del museo su Scoprivaltrompia    Convenzione (pdf)

Parchi Val di Cornia (Piombino, LI)

Il protocollo d’intesa formato nel 2014 ha la finalità di attivare collaborazioni di carattere culturale, di studio, ricerca, valorizzazione, formazione ed attività di promozione inerenti il patrimonio storico culturale da entrambi gestito.

Sito Parchi Val di Cornia  Convenzione (pdf)

Museo delle Arti in Ghisa nella MAremma - Tutti i diritti riservati