villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio foto

Il villaggio ieri e oggi


Negli anni trenta dell’800 Follonica conosce l’avvio di un grande sviluppo urbano. Cresce la città dentro la fabbrica e nascono i primi insediamenti residenziali fuori dal recinto dello stabilimento. Cosa rimane oggi di quel progetto urbanistico voluto da Leopoldo II in persona?
MAPPA INTERATTIVA

Muovendo il mouse sulla mappa, gli edifici di rilevanza storica (in marrone) vengono evidenziati in rosso e identificati con una didascalia. Selezionando un edificio puoi conoscerne la storia e vederne le foto d'archivio e attuali.
Torre dell’orologio 
Fin dal ‘600 lo stabilimento di Follonica dispone per i servizi spirituali di una cappella, alla quale subentra nella seconda metà del ‘700 l’oratorio, edificato nel complesso del Palazzo con Torre dell’orologio.
Qualche anno più tardi viene costruito, accanto alla nuova cappella, un appartamento che diviene la sede della direzione dei forni. Nel 1817 questo stabile versa in cattive condizioni, con muri e infissi laceri. Viene dunque ristrutturato per ospitare il Granduca e la sua famiglia, in occasione delle frequenti visite a Follonica.
Nel 1839 viene innalzata la torre, dotata di un orologio e di due campane di bronzo artistiche, fuse a Pistoia da Terzo Rafanelli, per scandire gli orari delle lavorazioni.
Ridotta ad appartamenti per i lavoranti, dopo la costruzione del Palazzo Granducale, ospita le famiglie dei dipendenti delle fonderie fino al 1960.