villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio villaggio foto

Il villaggio ieri e oggi


Negli anni trenta dell’800 Follonica conosce l’avvio di un grande sviluppo urbano. Cresce la città dentro la fabbrica e nascono i primi insediamenti residenziali fuori dal recinto dello stabilimento. Cosa rimane oggi di quel progetto urbanistico voluto da Leopoldo II in persona?
MAPPA INTERATTIVA

Muovendo il mouse sulla mappa, gli edifici di rilevanza storica (in marrone) vengono evidenziati in rosso e identificati con una didascalia. Selezionando un edificio puoi conoscerne la storia e vederne le foto d'archivio e attuali.
Casa storta 
Il fabbricato viene realizzato tra il 1745 e il 1777 durante il principato di Gaetano Boncompagni, principe di Piombino, a cui apparteneva Follonica, per controllare l’intenso traffico commerciale, che si svolge allo scalo e al pontile.
Verso il 1810 la Casa storta viene assegnata all’amministrazione delle miniere di allume di Montioni, che se ne serve come ufficio e magazzino.
Nel 1817 viene sopraelevata per ospitare il doganiere Cardini e il deputato di sanità dello scalo.